Un tennista al giorno: BERRETTINI

Siamo arrivati agli ultimi 5 ,BERRETTINI ha chiuso l’anno al 92 posto e potrebbe uscire dai primi 100 è vero che è stata una stagione costellata da infortuni, ma anche da alcune scelte non ottimali, e come da lui detto ultimamente anche da una diminuzione delle motivazioni e questa diminuizione disgraziatamente per lui è un intoppo non di poco conto se , e sottolineo se, l’infortunio traumatico non puoi prevederlo, ma se dopo non ti dedichi completamente al tuo sport nelle fase di recupero pensando che un giorno in più o meno non pregiudichi niente ai sbagliato ogni giorno di recupero è importante e dopo ne paghi lo scotto, anche la separazione da Santopadre credo faccia parte di questa sua mancanza, non ha scelto lui di separarsi in caso contrario avrebbe già avuto pronto il nuovo team con cui allenarsi ed invece è passato un mese prima che dicesse chi era il nuovo allenatore , un mese perso ed ora si è nuovamente infortunato e forse non giocherà in Australia, mi auguro di no che ce la possa fare, deve fare delle scelte importanti e deve trovarle in se stesso, il tennis non gli manca, se non supera questo dilemma avrà delle difficolta a rientrare ai suoi massimi livelli

I guai non finiscono il problema al piede riscontrato in fase di preparazione prima di partire per l’Australia non si è risolto, ci ha provato fino all’ultimo momento poi la decisione , speriamo che si rimetta presto e che rientrando con il pr possa trovare forma giocando ancora tornei ATP, perché la classifica non glielo permette

Si cancella dalle quali di IW ,ma nella conferenza stampa di ieri ha detto che va negli STATI UNITI per il challenger di PHOENIX e poi con il PR giocherà MIAMI e di seguito la stagione su terra, auguri di tornare competitivo e di no avere altri infortuni